Condannata Coop a Caltanissetta: dovrà pagare 28 mila euro all'Asi

Il tribunale non ha accolto il ricorso "Le verdi Madonie", condannandola invece a pagare i canoni di locazione arretrati dello stesso frigomacello

CALTANISSETTA. Il Tribunale di Caltanissetta non ha accolto il ricorso della coop 'Le verdi Madoniè, che chiedeva circa 400 mila euro all'Asi di Caltanissetta, per presunte spese di manutenzione straordinaria del frigomacello, di cui era gestore. Il giudice, invece, ha condannato la coop a pagare una provvisionale di 28 mila euro all'Asi, per i canoni di locazione arretrati dello stesso frigomacello. Della sentenza, che risale al 2 aprile, dà notizia la stessa Asi, con una nota. 


«L'ente - si legge nel comunicato - si era costituito in giudizio, presentando una domanda riconvenzionale come parte lesa. Nella sentenza, divenuta esecutiva, il giudice Patrizia
Mirenda ha ritenuto che le fatture prodotte dalla coop non corrispondono effettivamente a spese di manutenzione straordinaria e quindi le ingenti somme pretese da 'Le verdi Madoniè non sono addebitabili all'Asi, condannando la cooperativa al pagamento di una provvisionale di circa 28 mila euro per i canoni di locazione arretrati». 


Il giudice ha riconosciuto alla coop mille euro di risarcimento per i lavori pavimentazione effettuati in una stanza di pochi mq. Il commissario Asi nisseno, Alfonso Cicero, nel corso del giudizio, aveva chiesto una perizia all'agenzia del territorio per stabilire un canone d'affitto congruo, alla luce della capacità produttiva, dei macchinari e dell'ampiezza degli spazi. L'agenzia ha stimato un canone di 266 mila euro annui, a fronte dei 25 mila pagati dalla coop

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati