I vigili dicono “no”: Favorita aperta a Pasquetta

Stop alla decisione di vietare il parco alle auto. Il comandante della polizia municipale: “Andare a Mondello sarebbe più difficile”

PALERMO. Qualcuno ci aveva sperato. Si immaginava a bordo della navetta, oppure a piedi a passeggio direttamente in viale Diana. Immersi nella natura. Nessuna auto. Né moto. Solo le biciclette. E le urla dei bambini. Ma non sarà così. Perché la Favorita per il giorno di Pasquetta rimarrà aperta al traffico. Come tutti i giorni. Arriva il «consiglio» del comandante della polizia municipale Serafino Di Peri al commissario straordinario Luisa Latella. «Concordiamo con tutte le iniziative volte a restituire ai cittadini la piena fruizione del Parco. Ma non sono tuttavia da sottovalutare - si legge nella nota inviata da Di Peri - i risvolti in termini di sostenibilità delle aree vicine alla riserva a seguito di una inibizione del traffico. Le sedi stradali prossime al Parco saranno quasi certamente caratterizzate dalla congestione della mobilità». Insomma, vince di nuovo l'automobile. Di Peri, nella sua lettera, spiega che «un polo attrattivo della giornata della Pasquetta sarà Mondello e l'utenza avrà oggettive difficoltà a raggiungere tale località». Ma a leggere bene tra le righe di questa lettera, si evidenzia, probabilmente, il vero motivo del fatto che i cancelli della Favorita rimarranno aperti: «Non si dispone - scrive Di Peri - nella propria dotazione organico/strumentale di alcun elemento idoneo (ad esempio transenne) a circoscrivere materialmente il Parco. È certo che - aggiunge Di Peri - se il commissario disporrà la chiusura, il Comando profonderà ogni sforzo per la pianificazione di servizi di viabilità a supporto, comunque solo delle aree esterne di accesso alla zona interdetta alla circolazione veicolare». Per Di Peri, sarebbe compito dei Rangers e della Forestale occuparsi dei comportamenti «anomali» all'interno del Parco. «C'è molta amarezza - dice Domenico Musacchia, responsabile di Ville e Giardini -. Ci avevamo quasi creduto». Quindi libero al Parco per le auto,ma sosta vietata comunque in tutto viale Diana. Sarà consentita, come ogni anno, una sosta temporanea nei pressi dell'area picnic per «scaricare» cibi e vettovaglie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati