Palermo, telecamere contro la sosta selvaggia

Al via il progetto in via sperimentale. Quattro occhi elettronici pronti a entrare in azione e per le auto in doppia fila e posteggiate sui marciapiedi

PALERMO. Si chiama «Street control» e da oggi sarà il nuovo incubo per gli automobilisti indisciplinati. Come annunciato nelle settimane scorse, parte il controllo con le telecamere contro la sosta selvaggia. Quattro gli occhi elettronici pronti a entrare in azione e per le auto in doppia fila e posteggiate sui marciapiedi non ci sarà più scampo. A darne notizia è il comandante della polizia municipale Serafino Di Peri. «Saranno in azione quattro pattuglie – dice -, due svolgeranno il servizio di mattina e due di pomeriggio». In questa prima fase, che servirà anche per testare il funzionamento dell’apparecchiatura, i vigili focalizzeranno l’attenzione su alcuni assi principali dove si circola a senso unico e spesso si registrano rallentamenti a causa delle auto in doppia fila. In particolare i controlli riguarderanno le seguenti strade: viale Lazio, via Empedocle Restivo, via Sciuti e via Terrasanta. Questo stesso tipo di servizio viene svolto anche in altre città, da Roma a Milano, da Bologna a Torino e Bari. Le telecamere non solo serviranno a rilevare le multe delle macchine posteggiate irregolarmente, ma dal numero di targa saremo in grado di individuare immediatamente se si tratta di un veicolo rubato. Quello della lotta alla sosta selvaggia è uno degli obiettivi prioritari del comandante Di Peri perchè spesso le auto posteggiate in doppia fila riducono le strade a veri e propri budelli creando notevoli intralci alla circolazione. L'anno scorso per le auto posteggiate irregolarmente sono state elevate oltre 163.530 contravvenzioni, per ognuna delle quali è prevista una sanzione di circa 40 euro.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati