Disoccupazione al 9,6%, record da 1999

Lo rileva l'Istat in base a dati non destagionalizzati che si riferiscono al quarto trimestre del 2011. Per quanto riguarda i giovani a febbraio sono in cerca di lavoro il 31,9%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto a gennaio e di 4,1 punti su base annua

ROMA. Il tasso di disoccupazione nel quarto trimestre del 2011 risulta pari al 9,6%. Lo rileva l'Istat in base a dati non destagionalizzati. Si tratta del tasso più alto dal quarto trimestre del 1999.
Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a febbraio è al 31,9%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto a gennaio e di 4,1 punti su base annua. Lo rileva l'Istat in base a dati destagionalizzati e a stime provvisorie, aggiungendo che è il tasso più alto da gennaio 2004 (inizio serie storiche mensili).
Il numero dei disoccupati a febbraio é di 2,354 milioni. Lo rileva l'Istat in base a dati provvisori. Si tratta del numero più alto dall'inizio delle serie storiche mensili, ovvero da gennaio del 2004. Se si fa riferimento alle serie trimestrali diventa il più alto dal terzo trimestre del 2000.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati