Forconi a Palazzo dei Normanni Presidiata la Cappella Palatina

Alcuni esponenti del movimento con in testa il leader Mariano Ferro sono riusciti a entrare nella struttura. Contestano al governo Lombardo di aver ignorato le loro richieste, nonostante gli impegni assunti

PALERMO. Alcuni esponenti del movimento dei Forconi con in testa il leader Mariano Ferro sono riusciti a entrare a Palazzo dei Normanni dall'ingresso secondario di piazza Indipendenza, pagando il biglietto come visitatori, e adesso presidiano la Cappella Palatina, al primo piano dell'Assemblea regionale. L'entrata principale del Palazzo, in piazza del Parlamento, infatti è praticamente inaccessibile per i non addetti ai lavori. La polizia ha piazzato i blindati davanti il portone e tiene a distanza i dipendenti regionali che da stamattina, in centinaia, manifestano per rivendicare il rinnovo del contratto di lavoro, messo a rischio da un emendamento alla finanziaria.    
I Forconi contestano al governo Lombardo di aver ignorato le loro richieste, nonostante gli impegni assunti, dopo le mobilitazioni contro il caro carburante e in difesa dei prodotti agricoli. Nei giorni scorsi i Forconi avevano chiesto di assistere ai lavori d'aula, dove è in corso l'esame della finanziaria. "Ce l'hanno impedito - dice Ferro - e adesso da qui non ci muoviamo, fino a quando le nostre richieste non saranno accolte, prime fra tutte quelle che riguardano la Serit e il taroccamento dei prodotti agricoli”.
Sono una quindicina i manifestanti e hanno annunciato l'intenzione di trascorrervi la notte. "Noi siamo qui - afferma il leader dei Forconi, Mariano Ferro - e non abbiamo chiesto di incontrare qualcuno. Se qualcuno ci vuole incontrare sappia che rimarremo nella Cappella Palatina, c'é un bel pavimento di marmo su cui dormire. Certo se non ci ascolteranno non ci resterà che chiedere asilo politico al Vaticano".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati