A mare siamo!

Fate il pieno di sole perché la nostra stella poi si prepara a farinni un piccolo tradimento. Domenica prossima, come infatti, dice che avremo un discreto malotempo. Ma a strasatto, senza preavviso come lo sfratto quando non ci pagate la mesata alla patrona di casa. Cioè avremo buontempo di ora sino a sabato ma domenica aggiorna siddiato. Ma questo tanto per dire visto che ha capitato che hanno previsto tragedie che poi non ci hanno stato. Quindi è ancora presto pi cunfunnirinni. Ma però se posto oggi dovete decidere se domenica dovete andare camminando strate strate per una gita, allora pensativilla e prima di decidere aspettiamo, che vi posso dire?, giovedì o venerdi quando meteobilli vi potrà dire una parola più sicura.
Intanto belle giornate. Certo non c’è caldissimo. Nei polentoni, per esempio, c’è più caldo che qua. Però noi qua già ci siamo levati i cappotti e le femmine già guardano il calendario per passare a tutta una categoria di cose più legge. Ora nescinu i «vestitini di menzo tempo» che sono tutti colorati. Le ragazzine si annacano moltiplicato due e i mascuòle nesciunu i giumbottini di tela senza imbottitura.
Naturalmente Mondello sarà piena e credo pure tutte le bellissime spiagge che ci sono di Sperracavallo infino a Carini. Ma se proprio siete convinti che vi dovete fare il bagno (io, speranza mia: ho un’età…) dovete stare molto attenti e vedere com’è il mare. Il fatto è che il vento viene di Tramontana. Ora, va bene, non è un gran vento: sei nodi con mare poco mosso. Ma siccome viene da lassopra, ne ha mare di ammuttare per cui magari c’è un poco di risacca. Il fatto è che la costa di Isola delle Femmine e Capaci ha fondali abbastanza bassi ma irregolari. Così quando c’è molta risacca, cioè mare che va e viene, facile che anche quando l’acqua vi arriva nella panza, c’è una corrente di sotto che va al largo e una di sopra che va a terra. Ma se nella costa c’è un avvallamento queste correnti si sciarrano e creano sucarole che ponno essere un pochino pericolose.
Poi domani c’è pure un piccolo allarme per i raggi ultravioletti che voi non li potete vedere ma ci sono. Alle 14 saranno abbastanza potenti (livello 7,6) che è un’intensità alta che dice che vi dovete mentere la cremina e un bello cappidduzzu  e la magliettina se no il pico del sole vi spirtusa a mirudda. Ora io capisciu che le femmine si vogliono attronzare e ci mentono mano già ora ca hanno u bichini nella borsa e u cappotto nna machina. Ma è giusto che vi dico che questi raggi hanno la colpa dell’invecchiamento della pelle. Cioè se vi passa la vita al sole come una serpe, dovete sapere che c’è il serio rischio che a 45 anni vi arriducete con la pelle arrappata e poi andate correndo medici medici. Il sole lo dovete prendere perché fa bene ma la pelle la dovete proteggere con le cremine che non fanno passare questi raggi che fanno male. Ora che comincia l’estate io ogni giorno vi dirò qual è l’orario che è meglio stare all’ombra a leggere un bello libro di Billitteri (tanto per non fare nomi). Oppure di Salvo Toscano, oppure di Giacomo Cacciatore oppure di Nonuccio Anselmo che sono tutti amici miei.
Un altro consiglio: se avete spento i riscaldamenti di casa ricordateti vi innaffiare di meno le piante interne perché quando ci sono i riscaldamenti accesi l’aria è più secca e loro hanno bisogno di più acqua.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati