Palermo, sospesa la protesta Gesip

Lo annunciano i sindacati, che si dicono soddisfatti dalle misure del consiglio comunale che aprono degli spiragli per risolvere la questione. Domani l'incontro con Raffaele Lombardo

PALERMO. «La delibera approvata oggi dal Consiglio comunale e l'apertura mostrata in questi giorni dal presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, insieme all'impegno profuso dal commissario straordinario del Comune di Palermo, Luisa Latella, lasciano intravedere finalmente uno spiraglio di luce sul buio fitto che sembrava calato sul futuro degli oltre 1.800 lavoratori della Gesip». Lo scrive, in un comunicato, il sindacato A.Si.A. «In queste ore - prosegue la nota - tutta l'attenzione è rivolta all'incontro di domani pomeriggio in Prefettura al quale, oltre al Prefetto Postiglione e al commissario Latella, prenderà parte lo stesso Lombardo, adesso nostro interlocutore in questa vicenda». «Le soluzioni prospettate da Lombardo - spiega Salvo Barone, segretario generale dell'A.Si.A. - ci permettono di guardare con serenità ai prossimi nove mesi. È una soluzione che accettiamo, a patto che, fin da subito, si crei un tavolo tecnico che si riunisca settimanalmente per cercare di portare avanti un progetto concreto che crei la via d'uscita a questa annosa situazione e che possa dare per sempre stabilità al futuro di centinaia di lavoratori».


«Nessun corteo è previsto per domattina, giovedì 29 marzo, mentre fin dal primo pomeriggio - conclude la nota - così come era successo ieri, i lavoratori Gesip si ritroveranno in via Cavour, davanti alla Prefettura, nell'attesa dell'esito dell'incontro. Anche domani, infine, i centri di lavoro territoriale, così come la sede centrale di via Maggiore
Toselli resteranno chiusi, impedendo la maggior parte dei servizi di cui è incaricata Gesip».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati