Palermo, emergenza rifiuti: procura apre un'inchiesta

L'indagine è coordinata dai procuratori aggiunti Ignazio de Francisci e Leonardo Agueci e dai pm Geri Ferrara e Claudia Bevilacqua e ipotizza i reati di interruzione di pubblico servizio, violenza privata e frode in pubbliche forniture

PALERMO. La procura di Palermo ha aperto una indagine sull'emergenza rifiuti che, nei giorni scorsi ha messo in ginocchio la città. L'indagine è coordinata dai procuratori aggiunti Ignazio de Francisci e Leonardo Agueci e dai pm Geri Ferrara e Claudia Bevilacqua e ipotizza i reati di interruzione di pubblico servizio, violenza privata e frode in pubbliche forniture. Agli atti del fascicolo, a carico di ignoti al momento, verrà acquisita l'informativa della Digos che, durante i picchettaggi organizzati da alcuni dipendenti dell'Amia, la municipalizzata che gestisce la raccolta dei rifiuti ha identificato una quarantina di persone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati