La Ue: "Montalbano non mangi il novellame"

A prendersela con il commissario interpretato in tv da Luca Zingaretti è la commissaria europea Maria Damanaki, paladina di una pesca sostenibile. La replica dello scrittore: "Ma non scherziamo..."

PALERMO. Il commissario Montalbano finisce 'sotto processò per peccati di gola. E a metterlo all'indice è niente meno che l'Unione Europea. Abile e amatissimo investigatore, il poliziotto che guida il commissariato di Vigata è infatti 'reò di mangiare - seppur virtualmente - piccoli pesci, contribuendo così a rovinare l'ecosistema del Mediterraneo. Ma Andrea Camilleri non ci sta: «Se la prendono con un personaggio di fantasia? Non capisco», taglia corto il papà del celebre personaggio, auspicando «un pò di maggiore serietà». 


A prendersela con il commissario interpretato in tv da Luca Zingaretti è la commissaria europea Maria Damanaki, paladina di una pesca sostenibile e grande fan di Montalbano. Ma non abbastanza da perdonare al poliziotto e al suo creatore tanta leggerezza. Al punto che ha preso carta e penna per scrivere a Camilleri e chiedergli di modificare immediatamente i gusti culinari del suo personaggio, eliminando dal menù il novellame


Via insomma le famose scene in cui Montalbano - gran buongustaio - nella sua splendida casa affacciata sul mare a Marinella, in Sicilia, offre alla compagna Livia o a testimoni
reticenti i gustosi pesciolini cucinati a puntino dalla fida Adelina. Davanti ai quali tutti finiscono sempre per cedere. Si tratta, avverte la commissaria, di pesci che non hanno ancora raggiunto l'età per la riproduzione: ucciderli (e mangiarseli) significa incidere sulla conservazione delle risorse ittiche.


«Sono una grande fan di Montalbano - ha assicurato Damanaki ieri durante una conferenza stampa sulla biodiversità a Bruxelles - e un'appassionata lettrice di Camilleri. Ma c'è un
grave problema: il commissario ama il novellame di pesce, una cosa inaccettabile nel Mediterraneo». Per questo, ha spiegato, «ho scritto a Camilleri».


«Non ho ancora ricevuto la lettera», replica oggi lo scrittore. «La aspetto e poi, eventualmente, potrò commentare. Non avendola ricevuta non posso esprimermi». «Certo - aggiunge Camilleri - forse un pò di maggiore serietà... a Montalbano piacciono triglie di scoglio, che non sono vietate, e qualche volta mangia il bianchetto...».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati