Primarie di Palermo, il centrosinistra non trova l'intesa

Contatti informali tra i partiti, oggi probabile un nuovo vertice. Al momento, però, nessuno fa un passo indietro. Fabrizio Ferrandelli, vincitore delle primarie, va avanti per la sua strada col sostegno di un pezzo del Pd, mentre il resto della coalizione punta su un nuovo nome sul quale convergere

PALERMO. Si sarebbero concluse con un nulla di fatto le riunioni informali e i contatti telefonici andati avanti per l'intero pomeriggio di ieri tra diversi esponenti del centrosinistra con l'obiettivo di trovare un'intesa ed evitare che la coalizione si presenti spaccata alle elezioni del 6 e 7 maggio.
Un nuovo tentativo sarà fatto oggi, e non è escluso un vertice politico del tavolo del centrosinistra. Al momento, però, nessuno sembra voler fare un passo indietro. Fabrizio Ferrandelli, vincitore delle primarie, va avanti per la sua strada col sostegno di un pezzo del Pd, mentre il resto della coalizione punta su un nuovo nome sul quale convergere. La mediazione è in mano a quella parte del Pd che ha appoggiato Rita Borsellino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati