Di Girolamo: "Il Pd appoggerà Ferrandelli"

Il segretario provinciale: "Abbiamo compiuto tutti i passi necessari alla tenuta della coalizione, e anche qualcuno in più, come è giusto che sia per un partito che resta l'asse portante del centrosinistra. A questo punto, però, non possiamo non accorgerci che mancano meno di sei settimane al voto, e quindi è il momento di prendere una decisione: non possiamo tradire i 30 mila palermitani che hanno partecipato alle primarie"

PALERMO. «Abbiamo compiuto tutti i passi necessari alla tenuta della coalizione, e anche qualcuno in più, come è giusto che sia per un partito che resta l'asse portante del centrosinistra. A questo punto, però, non possiamo non accorgerci che mancano meno di sei settimane al voto, e quindi è il momento di prendere una decisione: non possiamo tradire i 30 mila palermitani che hanno partecipato alle primarie, pertanto il Pd sosterrà il vincitore, Fabrizio Ferrandelli». Lo afferma il segretario provinciale del Pd, Enzo Di Girolamo. «Siamo certi che anche nelle altre forze del centrosinistra, che come noi hanno sottoscritto un patto vincolante alla vigilia delle primarie - aggiunge Di Girolamo - prevarrà il senso di responsabilità e per il bene di Palermo e in rispetto alla voglia di unità del popolo del centrosinistra, si eviteranno dolorosi strappi che servirebbero solo a indebolire la coalizione e favorire chi, oggi, si presenta con volti nuovi ma è la continuità di Cammarata».


Di Girolamo ricorda che «fin dal primo momento di questo percorso, dalla riunione dell'hotel delle Palme con partiti e movimenti, abbiamo sempre lavorato all'unità del centrosinistra, anche a costo di mettere a rischio la stessa unità del Pd». «Abbiamo messo in piedi primarie vere, con regole chiare e condivise - sottolinea il segretario del Pd - che hanno portato alla straordinaria partecipazione di 30 mila palermitani e che ci hanno consegnato un vincitore. Fin dalla notte del 4 marzo, in tutte le sedi politiche e organizzative, abbiamo compiuto ogni sforzo per far prevalere le ragioni dell'unità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati