Finanziamento illecito, indagato Romano La Russa

L'assessore alla sicurezza della regione Lombardia sotto inchiesta nell'ambito del caso Aler. Avvisi notificati anche ad altri esponenti politici del centrodestra

MILANO. L'assessore alla sicurezza della regione Lombardia, Romano La Russa, è indagato per finanziamento illecito ai partiti nell'ambito dell'inchiesta sul caso Aler. Lo si evince dall'avviso di chiusura delle indagini nei confronti di una dozzina di persone. Nell'avviso di conclusione indagini notificato questa mattina dalla Guardia di Finanza, il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e il pm Antonio Sangermano hanno contestato il finanziamento illecito ai partiti oltre che a Romano La Russa anche a Marco Osnato, consigliere comunale del Pdl nonchè suo genero. Un avviso è stato notificato anche ad un altro esponente del Pdl, Gianfranco Baldassarre.


Secondo l'accusa La Russa avrebbe ricevuto contributi elettorali illegali per le Regionali del 2010 e le Provinciali di Vercelli del 2011 mentre Osnato per le Comunali sempre del
2011 da Luca Giuseppe Reale Ruffino, esponente dell'Udc passato poi al Pdl, ritenuto vicino ai fratelli La Russa e con la sua società Constructa srl service manager dell'Aler. In totale la cifra del finanziamento illecito si aggirerebbe intorno ai 10.000 euro.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati