"Chiedeva il pizzo al ragazzo delle rose": parcheggiatore condannato

Antonino Di Vincenzo, 37 anni, minacciava un quattordicenne Tamil che passava in bici nella zona da lui "controllata". Per lui pena di quattro anni e quattro mesi

PALERMO. Un posteggiatore abusivo imponeva una sorta di pizzo a un quattordicenne Tamil che passava in bici, nella zona da lui «controllata», per andare a vendere rose, nei pressi del teatro Politeama nel centro di Palermo. Per questo motivo la terza sezione del Tribunale di Palermo ha condannato a quattro anni e quattro mesi, con il rito abbreviato, Antonino Di Vincenzo, 37 anni, accusato di estorsione e lesioni su minore.


Secondo il pm Daniele Paci (che aveva chiesto sette anni e sei mesi), Di Vincenzo, chiedeva al ragazzo sistematicamente «i soldi per prendere il caffè». A novembre 2010 l'estortore
venne sorpreso dai passanti mentre picchiava il ragazzino con una mazza di legno. L'uomo venne così arrestato in flagranza di reato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati