Dragotto: "Ecco il mio programma per Palermo"

Il candidato sindaco del movimento 'Impresa Palermò, presentato stamani nel Teatro Zappalà ha elencato i 27 punti necessari per far rinascere la città

PALERMO. Riorganizzazione della struttura comunale e delle partecipate, innovazione tecnologica, turismo e riqualificazione delle borgate della città di Palermo. Sono solo alcuni dei 27 punti contenuti nel programma elettorale dell'imprenditore Tommaso Dragotto, candidato sindaco del movimento 'Impresa Palermò, presentato stamani nel Teatro Zappalà. Nella sala affollata di supporter dell'amministratore delegato della società 'Sicily by car', c'erano anche due plastici con la riproduzione di viale della Libertà, trasformata in una ramblas stile Barcellona, con alberi a schiera e fontane.


«Turismo e riorganizzazione delle partecipate sono i pilastri fondamentali del mio programma - ha detto Dragotto - Il mio progetto prevede di riunire le sette aziende partecipate del Comune in un'unica grande holding, che abbia un solo presidente, un unico consiglio di amministrazione, un solo amministratore delegato e un solo direttore generale, anzicchè sette. Così facendo si avrebbe un risparmio finanziario. Il pesonale, poi, avrebbe qualche chance in più di essere ricollocato. Penso a Gesip, come si fa a lavorare in maniera soddisfacente se si vive nell'incubo che da un giorno all'altro può arrivarti una lettera di licenziamento? Il Comune deve salvaguardare questi dipendenti e può farlo, Come? Con un piano di riorganizzazione
 ziendale triennale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati