Il Milan rischia, ma accede ai quarti

Contro l'Arsenal rossoneri sconfitti per 3-0, ma si qualificano grazie al 4-0 dell'andata. Allegri: sarebbe stato un brutto colpo

LONDRA. Il Milan, perde 3-0 con l'Arsenal, rischia l'eliminazione ma alla fine riesce ad accedere ai quarti di Champions. "Una sofferenza vera". Barbara Berlusconi, dall'Italia, dà voce alle sensazioni di tutti i tifosi milanisti incollati davanti alla tv per seguire la pazza notte dell'Emirates, dove il Milan ha rischiato di rivivere i suoi peggiori incubi Champions, sfiorando un cappotto da rimonta incredibile. "Non passare turno stasera sarebbe stato un brutto colpo. Dopo il 4-0 dell'andata avrebbe fatto male", sintetizza Massimiliano Allegri.
Il tecnico rossonero è felice per la qualificazione ai quarti, ma non nasconde di aver tirato un sospiro di sollievo al fischio dell'arbitro Skomina, mentre il suo collega Wenger lo rincorreva nel tunnel dello spogliatoio per rimproverargli lo scarso recupero e - a suo dire - qualche fallo di troppo fischiato ai Gunners.  
"I ragazzi mi hanno visto un po' su di peso, e così nel primo tempo hanno provato a farmi dimagrire", la battuta finale che tradisce il nervosismo della serata. "Il problema è che troppo spesso nel calcio si danno le cose per facili: e invece bisogna farle, in campo. Ero cosciente che potevamo avere delle difficoltà perché l'Arsenal non era quello dell'andata. Come quella di Palermo è stata fondamentale per il campionato, questa era fondamentale per la Champions e per la nostra stagione".
Ma cosa è successo nel primo tempo? "Abbiamo sbagliato tecnicamente la partita, giocavamo troppo lenti la palla - spiega Allegri -. Paradossalmente il primo tempo mi è sembrato la partita di Torino contro la Juventus. Pensavamo di gestire la palla in questo modo, ma così non si gestisce".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati