Acireale, minacce a giornalista e cameramen

CATANIA. Un giornalista dell'emittente televisiva catanese Rei tv è stato minacciato e aggredito verbalmente ieri sera mentre stava realizzando un servizio davanti al vescovado di Acireale sull'incontro che un gruppo di parrocchiani da lì a breve avrebbe avuto con il vescovo della diocesi, Antonino Raspanti, sulla vicenda del presunto prete pedofilo invitato dal pastore della chiesa acese a lasciare la sua sede. Il cronista e il cameraman sono stati circondati da un nutrito gruppo di persone e minacciati e oltraggiati: "Questa telecamera te la rompiamo in testa", "Ti veniamo a cercare sino in televisione". Frasi e attimi concitati sono stati registrati dalla telecamera. Il video è stato consegnato al commissariato di polizia dove il giornalista ha presentato la denuncia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati