Lavoro nero, 18 denunce nel Siracusano

SIRACUSA. Quarantasette lavoratori in "nero" sono stati scoperti durante un controllo in esercizi commerciali e cantieri edili di Siracusa e della provincia da militari della Guardia di finanza, che hanno denunciato 18 datori di lavoro all'autorità giudiziaria ed a quella amministrativa. I controlli hanno interessato, tra gli altri, ristoranti, saloni da barba, sale giochi, bar, negozi compro-oro, fotografi e panetterie. Tra i casi più rilevanti quello di un supermercato di Augusta che utilizzava 11 lavoratori irregolari e quelli di diversi cantieri edili a Noto e Pachino, dove sono stati rispettivamente trovati 12 e 10 operai in "nero".
Oltre alle denunce, nei confronti dei datori di lavoro sarà applicata una sanzione amministrativa che può arrivare sino a 12 mila euro, maggiorata di 150 euro per ciascuna giornata di lavoro effettivo svolto. Per alcune imprese, inoltre, la Guardia di finanza proporrà la sospensione dell'attività in quanto trovate ad impiegare personale in nero in misura pari o superiore al 20 % del totale dei lavoratori regolari. Sempre militari della Guardia di finanza nel Siracusano nel 2011 avevano scoperto 175 lavoratori in nero e denunziato 49 datori di lavoro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati