Palermo, due autovelox fissi in viale Regione

Uno sarà collocato sulla carreggiata in direzione Catania nei pressi di via Nave, e l’altro sulla carreggiata opposta nei pressi dello svincolo per via Ernesto Basile

PALERMO. Sarà ancora più dura per gli indisciplinati del volante correre sulla circonvallazione. Individuati dalla polizia municipale i due punti dove saranno piazzati i due box per le postazioni fisse degli autovelox. Uno sarà collocato sulla carreggiata in direzione Catania nei pressi di via Nave, e l’altro sulla carreggiata opposta nei pressi dello svincolo per via Ernesto Basile. Questi i punti dove il nucleo autovelox della polizia municipale ha deciso, dopo diversi sopralluoghi in viale Regione siciliana, di sistemare i box, all’interno di ciascuno dei quali sarà collocato l’occhio elettronico. E da quel momento non ci sarà più bisogno di alcuna pattuglia per farlo funzionare: l’autovelox sarà in azione costantemente e inchioderà tutti gli indisciplinati.



Le sanzioni sono di tre tipi: per chi viaggia ad una velocità superiore fra i 10 e i 40 chilometri orari rispetto al limite previsto dai cartelli è prevista solo la multa. Quando si supera il limite di velocità di 40 chilometri ma non oltre i 60 chilometri orari, è prevista non solo una multa salata che va e da 500 a 2.000 euro, ma anche il ritiro della patente da uno a tre mesi. Per chi, infine, supera di oltre 60 chilometri orari i limiti massimi di velocità è prevista una multa che va da 779 a 3.119 euro. E inoltre scatta la sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi.
«Nel giro di un mese – sottolineano dal nucleo autovelox della polizia municipale – i box saranno sistemati e possiamo quindi avviare questo nuovo tipo di controllo immediatamente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati