Alimentare, Italia primo paese a Gulfood di Dubai

DUBAI. Presenza da primato per l'Italia nella vetrina del "Gulfood", il più importante evento per il settore agro-alimentare in Medio Oriente per prestigio ed estensione, che si apre oggi a Dubai. Le 200 imprese italiane che parteciperanno ai quattro giorni di fiera e conferenze, rappresentano il primo paese per numero di espositori e metri quadrati occupati tra i 110 paesi partecipanti, per un totale complessivo di 3.800 aziende. "L'export di prodotti alimentari e bevande italiane verso gli Emirati Arabi Uniti è in crescita costante", ha dichiarato l'ambasciatore Giorgio Starace all'ANSA, aggiungendo che si è passati "dai 67 milioni di euro del 2007 agli 85,4 milioni di euro del 2010, un incremento del 21% riconfermato dai dati relativi ai primi dieci mesi del 2011: un aumento pari al 28,4%, per un volume di affari che sfiora i 90 milioni di euro". L'elaborazione dei dati della Sezione di promozione degli scambi dell'Ambasciata d'Italia negli Eau (Ice) indica tuttavia che i prodotti italiani risentono dell'immagine stereotipata che gli stranieri hanno del nostro paese, con primati riconosciuti a pasta e pomodori ma altre eccellenze, quali formaggi, salumi, dolci e gelati, ancora lasciate nell'ombra. Gulfood si protrarrà fino al 22 febbraio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati