Miccichè: non faremo accordi col Pdl

Il leader di Grande sud potrebbe sostenere a Palermo il candidato del Terzo Polo Costa. "Convergenze dal fiato corto non m'interessano"

PALERMO. "Non conosco Massimo Costa. Lo sto valutando. Penso possa essere una buona scelta". Così il leader di Grande sud, Gianfranco Micciché, intervistato dal Giornale di Sicilia, sulla possibilità di sostenere a Palermo la candidatura di Massimo Costa (Terzo polo).  "Guardo ad alleanze che si fondino su proposte coerenti e che abbiano il respiro lungo - conclude -. Per intenderci: si deve parlare anche di elezioni regionali e di elezioni
politiche. Convergenze dal fiato corto non m'interessano".
"Grande sud non ha paura di misurarsi, di verificare quanto pesa, a differenza di altri. Non faremo accordi con il Pdl. Anche perché, nel Pdl non hanno ancora capito che il mondo è cambiato. Il centrodestra in Italia non c'é più, certe intese sono saltate". "Le Primarie? E' un modo per evitare di sporcarsi le mani e io sono stato sempre contrario ai nascondimenti - conclude -. Il ruolo del partito è decidere, interpretare le esigenze, proporre".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati