Borsellino: "Mia candidatura unisce il centrosinistra"

"Erano queste le condizioni che io avevo posto prima di dare la mia disponibilità a partecipare alla competizione elettorale". Su Orlando e Idv: "Non ho la sfera di cristallo ma tra me e lui c'è grande stima"

PALERMO. «Sono candidata alle primarie del centrosinistra per la scelta del sindaco con una coalizione unita. Erano queste le condizioni che io avevo posto prima di dare la mia disponibilità a partecipare alla competizione elettorale». Lo ha detto Rita Borsellino in un incontro in sala delle Lapidi a Palazzo delle Aquile. «Palermo ha bisogno di riforme a costo zero per fare respirare la città - ha aggiunto - Siamo di fronte a un luogo malato che ha bisogno di essere amato e curato dalle profonde ferite lasciate da 10 anni di giunte di centrodestra e dal sindaco Diego Cammarata che non solo ha governato male ma non ha neanche amministrato».


«Noi vogliamo vivere - ha detto - in una città che possa contare su una amministrazione trasparente in costante dialogo con i cittadini che sappia abbattere sprechi e mala burocrazia». Le proposte della Borsellino ruotano intorno a tre parole: «risanamento, bilancio risanato e trasparenza per creare una città accogliente, solidale e pulita dove ci si possa muovere con rapidità nel rispetto dell'ambiente».


«Non ho nessuna notizia su quello che deciderà l'Idv per le prossime primarie. Non ho la sfera di
cristallo. L'unica mia certezza è che tra me e Orlando c'è una grande stima reciproca e soprattutto la condivisione di uno stesso orizzonte politico e culturale. Lui ha sempre detto che
sarebbe fiero di avermi come sindaco della sua città. E lo stesso vale per me. Per entrambi l'obiettivo è quello di costruire un'alternativa di governo che porti a un risanamento economico, culturale ed etico di Palermo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati