Ue, in Sicilia opere lumaca Completate solo l'8 per cento

Dei progetti finanziati con fondi europei tra il 2000 e il 2006 ne sono stati ultimati solo una piccola parte al 30 giugno 2011. L'Isola fanalino di coda in Italia

PALERMO. In Sicilia solo l'8% dei progetti finanziati da Bruxelles tra il 2000 e il 2006 risultano completate al 30 giugno del 2011, il resto delle opere procede a passo di lumaca. Questo dato colloca l'isola all'ultimo posto in Italia, in partnership con la regione Puglia. La lentezza con cui vengono portati avanti i programmi emerge dalla recente relazione sulla 'coesione territoriale in Italia' presentata dal ministro Fabrizio Barca in Parlamento.
Eppure, come rileva il ministro, la Sicilia è la regione che ha beneficiato in assoluto della quota maggiore di fondi nel periodo preso in considerazione, ben 16,88 miliardi, addirittura cinque volte superiore al totale assegnato al centro-nord (3,48 miliardi). Su 2.177 progetti finanziati ne sono stati conclusi al 30 giugno dello scorso anno 186, con una percentuale (8,6%)  pari alla metà della media delle regioni del Mezzogiorno (16%), con Abruzzo e Molise che guidano la classifica meridionale con il 31% e il 29%.
Alla Sicilia, inoltre, va un altro primato negativo, questa volta in solitario, la quota più bassa di progetti completati finanziati col Fas regionale: il 25,7% rispetto alla media nazionale del 50% e a quella del Sud pari al 44,3%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati