Al via a Palermo la manifestazione Islam in Sicilia

PALERMO. La Sicilia ha un patrimonio unico: quello della civiltà islamica che fu presente nell'Isola per un secolo (dall'IX al XII secolo). Su questa memoria storica si concentra e prende il via la manifestazione "L'Islam in Sicilia: un giardino tra due civiltà" in programma dal 3 febbraio a maggio, tra Palermo e Gibellina (Trapani), promossa dall'assessorato regionale al Turismo e dalla Fondazione Orestiadi di Gibellina.
L'evento documenta il legame sociale, culturale e artistico della Sicilia con l'Islam ed i continui scambi avvenuti nel tempo e che ancora oggi influenzano le culture del Mediterraneo.
Il progetto prevede un calendario fitto di attività che spaziano dalle mostre sul tema dell'Islam, ai convegni, concerti, un recital di poesie arabe ed una iniziativa che coinvolgerà le scuole intorno alla figura del personaggio di Giufà. Momento clou della manifestazione sarà una mostra sull'Islam, dal 30 marzo al 9 maggio, nel Baglio Di Stefano di Gibellina suddivisa in quattro sezioni: etnoantropologica, archeologica, installazioni artistiche e multimediali ed espressioni artistiche contempoaranee.
Intanto, da venerdì scorso, nelle scuderie del Castello della Cuba di Palermo è in corso una mostra di calligrafie persiane del maestro Mohammad Salahshour. Il 24 febbraio, sempre alla Cuba di Palermo si terrà il convegno "Per una carta geoculturale del Mediterraneo". Ed ancora, il 25 febbraio, alle ore 21, nel castello Maredolce di Palermo, appuntamento con i versi arabi: sei poeti, quattro dei Paesi mediterranei e due siciliani, si alterneranno in un recital di poesie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati