Ufficio stampa della Regione, assolti Lombardo e Cuffaro

Secondo la Corte dei conti non sono colpevoli di aver assunto illegittimamente i venti giornalisti. La Procura aveva calcolato un danno all'erario di circa 5 milioni e 300 mila euro

PALERMO. La sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti ha assolto il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, il predecessore Salvatore Cuffaro e l'ex dirigente dell'ufficio legislativo e legale della Regione, Francesco Castaldi, dall'accusa di aver assunto illegittimamente 20 giornalisti all'ufficio stampa della Presidenza tra il 2005 e il 2006. La Procura aveva calcolato un danno all'erario di circa 5 milioni e 300 mila euro, di cui oltre la metà solo per Cuffaro. La Corte, secondo quanto pubblica oggi il Giornale di Sicilia, ha aderito alla tesi degli avvocati difensori secondo i quali il rapporto dei giornalisti con la Presidenza della Regione fosse temporaneo e avesse un carattere "fiduciario".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati