Sicilia, Politica

Consulenti, nuova infornata alla Regione

Sono già sei gli esperti nominati nel 2012, incarichi che alle casse pubbliche costeranno poco più di 63 mila euro lordi. All'assessorato all'Economia arriva Alberto Stagno D'Alcontres che si occuperà del piano di riordino delle partecipate

PALERMO. Anno nuovo ed ennesima infornata di consulenti esterni. Tre all'assessorato al Turismo, due alle Attività produttive, uno all'Economia. Sono già sei gli esperti nominati dalla Regione nel 2012. Incarichi che alle casse pubbliche costeranno poco più di 63 mila euro lordi. L'assessore alle Attività produttive, Marco Venturi, ha chiamato LINDA CALOGERA VANCHERI, esperta proveniente da Confindustria, che per due mesi di contratto (fino al 16 marzo) percepirà 10.500 euro e si occuperà di «promozione dello sviluppo industriale e della internazionalizzazione delle piccole e medie imprese». La stessa durata avrà l'incarico affidato all'avvocato ANDREA CIULLA, che percepirà poco più di 6 mila euro, come consulente giuridico dell'assessorato.
Un volto noto in ambito accademico, professore di Diritto commerciale alla facoltà di Giurisprudenza di Palermo, arriva all'assessorato all'Economia. Si tratta di ALBERTO STAGNO D'ALCONTRES, che per un anno si occuperà, con un compenso di 31 mila euro, del piano di riordino delle partecipate «con particolare riferimento agli aspetti civilistici e tributari delle eventuali fusioni ed operazioni straordinarie delle società». Esperto di problemi economico-finanziari, fino al '98 era stato commissario straordinario degli enti economici e membro del Cda di Sicilcassa.
Un incarico di poco più di due mesi, con un compenso di 5 mila euro, è stato affidato al finiano ed ex democristiano di origini marsalesi MASSIMO GRILLO che fino a metà marzo si occuperà della promozione turistica delle province di Trapani e Palermo. Incarico che si aggiunge a quello ottenuto sotto Natale (duemila euro per un mese di lavoro). A nominarlo è stato l'assessore di Fli, Daniele Tranchida. Grillo, tuttora presidente del movimento Liberi, da qualche tempo è entrato tra le file di Fli, ma in passato era stato uno dei leader del Ccd-Cdu negli anni dell'asse Cuffaro-Lombardo.
Stesso contratto e stesso compenso Tranchida ha firmato ad altri due consulenti, ALESSANDRO FORTE e GIOVANNI D'ALEO. Fino a tutto marzo, Forte si occuperà «del supporto al servizio di pianificazione e controllo strategico, nonché delle problematiche legate agli iter economico-finanziari». Nato nel 1976, è un commercialista e proviene da Siracusa, dove esercita la libera professione. Ha lavorato nel settore turistico: dal febbraio 2003 al settembre 2004, Forte è stato infatti impiegato in un'agenzia di viaggi.
Infine, l'architetto trapanese Giovanni D'Aleo si occuperà della «valorizzazione dei beni culturali, architettonici e naturalistici. Sviluppo turistico delle province di Trapani, Agrigento e Caltanissetta». E questi incarichi sono stati decisi a poche ore dalla giunta convocata ieri notte che avrebbe dovuto affrontare il caso dei dirigenti regionali. Si andrebbe verso la riconferma di Pietro Lo Monaco alla Protezione civile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati