'Ndrangheta, falsi certificate medici per i boss: 6 arresti

REGGIO CALABRIA. Avrebbero fornito falsi certificati che diagnosticavano patologie neuropsichiatriche per evitare il carcere ai boss della ndrangheta. Con questa accusa sono state arrestate sei persone in Calabria, tra cui alcuni medici. Al centro dell'indagine, denominata "Reale-Ippocrate" i rapporti tra la cosca Pelle di San Luca e medici dell'Azienda sanitaria di Locri e di una casa di cura privata calabrese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati