A Palermo vigili sui bus accanto ai controllori

Esperimento da lunedì per sei mesi. L'obiettivo è garantire sicurezza sui mezzi e controllare la viabilità. Più sanzioni per le auto che ostacolano le corsie preferenziali

PALERMO. A Palermo vigili urbani a bordo dei bus con il compito di verificare se i passeggeri abbiano il biglietto. L'esperimento, annunciato dall'Amat, partirà lunedì prossimo e avrà la durata di sei mesi. Due agenti affiancheranno i controllori nei turni della mattina e del pomeriggio.
Oltre a combattere l'annoso fenomeno dei passeggeri che viaggiano senza pagare, il progetto serve anche a garantire sicurezza a bordo dei bus e a controllare la viabilità: i vigili potranno elevare contravvenzioni alle auto in doppia fila, a quelle ferme in corsia preferenziale che ostacolano il passaggio del bus, senza bisogno di scendere dal mezzo pubblico.
"Anche se si tratta di una sperimentazione con poche unità - afferma Mario Bellavista, presidente dell'Amat -, la collaborazione con il comando di polizia municipale mette in
risalto la volontà dell'azienda di garantire maggiore sicurezza e combattere l'evasione. Da una maggiore vendita di bigliettideriva anche la possibilità che queste azioni di contrasto risultino a costo zero per l'azienda".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati