Rifiuti, ottanta multe nel Catanese

ADRANO. Con l'ausilio di  telecamere e macchine fotografiche nascoste ad Adrano, in  provincia di Catania, gli agenti di Polizia Municipale sono  riusciti a risalire all'identità di 80 abitanti che sono stati  multati per una cifra che varia dai 50 ai 100 euro per aver  depositato sacchetti di spazzatura in aree non adibite alla  raccolta dei rifiuti o per averli lasciati a terra accanto ai  cassonetti. Lo aveva vietato con una ordinanza del sindaco  Giuseppe Ferrante e ora i contravventori rischiano anche una  denuncia penale per violazione dell'articolo 650 del Codice di  Procedura Penale che punisce con l'arresto fino a tre mesi,  oltre che con una ammenda, chiunque non osservi un provvedimento  legalmente dato dal'Autorità per ragioni di igiene.  "Nell'ambito della repressione delle violazioni - ha detto  Ferrante - l'amministrazione sta facendo la propria parte. I  nostri vigili urbani controllano nel migliore dei modi tutto il  territorio, multando quanti credono ancora di non essere visti  quando svuotano auto e furgoni di decine di sacchetti  dell'immondizia". 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati