Palermo, crolla una palazzina: ferito estratto vivo dalle macerie

Salvatore Manfredi, operaio di 48 anni, trasferito al Trauma center dell'ospedale Villa Sofia. Stava lavorando insieme ad altre due persone rimaste illese in un edificio di via Pipitone

PALERMO. Dopo circa tre ore è stato estratto dalle macerie, con una autoscala dei vigili del fuoco, Salvatore Manfredi, l'operaio di 48 anni rimasto coinvolto nel crollo di una palazzina in via Pipitone, a Palermo, dove stava lavorando insieme ad altre due persone, un giovane rumeno di 28 anni, George Paitrasque, e un palermitano di 40, Pietro Giuliano, rimasti illesi.
Sul posto si sono recate due ambulanze del 118, agenti di polizia e 8 squadre dei vigili del fuoco. A cedere, provocando il crollo dell'edificio in ristrutturazione, intorno alle 14,30 secondo i vigili del fuoco, sono stati il tetto della struttura e il solaio del secondo piano. L'uomo trasferito al Trauma center dell'ospedale Villa Sofia di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati