Sorpreso coi soldi del pizzo, arrestato a Gela

Fermato dalla squadra mobile di Caltanissetta Nicola Palena, 30 anni, affiliato alla "Stidda". Registrate le conversazioni con l'imprenditore taglieggiato e filmati gli incontri

GELA. Nicola Palena, 30 anni, affiliato alla "Stidda" di Gela, è stato arrestato dalla squadra mobile di Caltanissetta, con la collaborazione degli uomini cel commissariato di Gela. Palena è stato sorpreso mentre si allontanava dagli uffici di un imprenditore metalmeccanico gelese, al quale aveva appena estorto 1.500 euro.
Lo scorso 7 dicembre gli investigatori avevano notato Palena che discuteva animatamente, per strada, con l'imprenditore taglieggiato. Quattro giorni fa l'estorsore ha fatto visita alla sua vittima, incontro ripreso dalle forze dell'ordine. Le successive indagini, coordinate dal Pm della Dda di Caltanissetta, Edoardo De Santis, hanno consentito di registrare alcune conversazioni in cui l'imprenditore, in compagnia di altre due persone, faceva chiaramente intendere di essere vittima di un tentativo di estorsione da parte di un esponente della Stidda, il quale pretendeva 2 mila euro, ma l'imprenditore sosteneva di essere disposto a pagarne 1.500, somma che gli investigatori hanno trovato a Palena dopo averlo bloccato.
La vittima ha confermato l'estorsione subita e ha spiegato che il suo estorsore gli aveva chiesto il denaro per aiutare le famiglie dei detenuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati