Berlusconi: non è detto che Monti duri

L'ex premier alla presentazione del libro di Vespa: "Lo scioglimento delle Camere può sempre accadere. Il presidente del Consiglio, disperato, ha capito che l'architettura dello Stato va cambiata"

ROMA. "Lo scioglimento delle Camere può sempre accadere, anche domani. Non c'é nessuna certezza che il governo Monti resti per tutta la durata della legislatura". Lo ha detto Silvio Berlusconi alla presentazione del libro di Bruno Vespa, "Questo amore". E ancora: "Anche Monti, disperato, ha capito che l'architettura dello Stato va cambiata, se ne è accorto presentando un certo decreto legge che ha poi dovuto cambiare ma giustamente ha i giornali dalla sua parte che non lo hanno criticato". "Io - prosegue - per aver modificato delle cose alla manovra di agosto sono stato criticato dai giornali, Monti ha cambiato varie cose ma ha i giornali italiani dalla sua parte".
Sulle liberalizzazioni: "Io dissento dal fatto che l'importante per il Paese sia liberalizzare i taxi e le farmacie, non penso siano un ostacolo allo sviluppo, non mi piace la moda di queste liberalizzazioni. Quello che serve per lo sviluppo - prosegue Berlusconi - è diminuire la burocrazia, non credo che un ordine come quello degli avvocati possa invece costituire un ostacolo, anzi, aiuta le persone a cercare avvocati che hanno dei buoni requisiti. Quanto ai taxi - prosegue - per molti la licenza è l'unico bene, è un tesoro personale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati