Protesta dipendenti Sti davanti alla sede di Banca Nuova

PALERMO. Un gruppo di dipendenti della Sti, società che si occupa di backoffice bancario, sta manifestando davanti alla sede di Banca Nuova in via Giacomo Cusmano a Palermo, perché teme di perdere il posto di lavoro. La società ha ottenuto l'affidamento in subappalto dal gruppo Engineering, a cui Banca Nuova si è rivolta per la gestione del servizio, ma l'istituto di credito, riferiscono i sindacati, non avrebbe rinnovato il contratto alla Engineering, perché avrebbe affidato la gestione dei servizi, svolti finora dalla STI, a una società toscana. 'Costruiamo il Nord con il lavoro del Sud' si legge in uno degli striscioni, che alcuni dipendenti hanno aperto la banca. Sono 30 i dipendenti della filiale palermitana della Sti con sedi in tutta Italia e di questi 25 sono in cassa integrazione. "Siamo qui insieme alle altre sigle sindacali - dice Gaspare Santoro della Uil - per rivendicare un intervento di Banca Nuova nella vertenza, che riguarda 30 lavoratori. L'istituto di credito ha un ruolo centrale, non può abbandonare la gente in questo modo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati