Rubava identità per falsi contratti telefonici, arrestata

PALERMO. La polizia postale di Palermo, in collaborazione coi colleghi di Vicenza, ha arrestato Giovanna Menti, 30 anni, di Arzignano (Vi), per truffa, falso in atti pubblici e privati, sottrazione di corrispondenza e utilizzo illecito di carte di credito. Il provvedimento cautelare è stato disposto dal gip Giangaspare Camerini. La donna usava i dati personali di soggetti, ignari di tutto, e stipulava contratti per l'attivazione di servizi telefonici e internet appropriandosi, poi, di cellulari, pc e smartphone destinati ai falsi contraenti. Secondo gli inquirenti, sarebbe riuscita a ingannare anche gli uffici delle Agenzie delle Entrate presso cui attivava le partite Iva con le quali stipulava contratti. Si stima che il giro di affari messo su dalla Menti si aggiri attorno a diverse decine di migliaia di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati