Gangi, donna uccide la madre a colpi di rastrello

PALERMO. Una donna di 57 anni ha ucciso a colpi di rastrello la madre di 84 anni che è morta sul colpo. E' accaduto a Gangi, nel Palermitano. Sull'omicidio indagano i carabinieri della Stazione di Ganci e della sezione Scientifica del Comando Provinciale di Palermo. La Procura di Termini Imerese coordina l'inchiesta. Il medico legale sta effettuando l'esame cadaverico.
La donna che ha ucciso la madre con un rastrello, Maria Nasello, soffre di disagi psichici. Fino a poco tempo fa era stata ospite di una comunità riabilitativa di Nicosia (En). Con un fratello e la madre, Vincenza Ciappa, la donna era tornata a vivere nella casa di famiglia in contrada Menta, tra Gangi e Nicosia. Sono stati i vicini a lanciare l'allarme dopo avere sentito le grida disperate della vittima, avvertendo l'altro figlio di Vincenza Ciappa, che si trovava al lavoro. L'uomo è subito rientrato e ha trovato la madre priva di vita. La sorella era in preda a una forte agitazione. La donna è stata fermata dai carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati