Messina, la madre del piccolo Luca ha tentato di salvarlo

Insieme al compagno, la donna sebbene incinta ha tentato di evitare che il suo bambino venisse portato via e ne ha subito recuperato il corpo estraendolo dalla melma, ma era già morto

SAPONARA. La mamma, sebbene incinta, e il compagno della donna, hanno tentato ieri sera di salvare Luca Vinci, il bambino di dieci anni ucciso travolto da fango nel nubifragio che si è abbattuto a Saponara.
La coppia ha tentato di evitare che venisse portato via ed hanno subito recuperato il suo corpo, estraendolo dalla melma, ma il ragazzo era già morto.
E' quanto emerge da una ricostruzione fatta dai vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto e che stanno ancora lavorando nel paese delle colline Peloritane.
La salma del piccolo è stata trasportata soltanto oggi in ospedale perché è stato necessario concludere le pratiche burocratiche.
I vigili del fuoco hanno fornito anche la ricostruzione della tragedia: un costone di fango e massi si è staccato dalla collina travolgendo il palazzo dove vivevano le famiglie Vinci e Valla, schiacciandolo letteralmente. La struttura si è appoggiata su un'abitazione sottostante che era però già vuota.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati