"Liberi di essere", vip in campo contro la violenza sulle donne

Enlarge Dislarge
1 / 9
“Liberi di essere“ è lo slogan che campeggia sulle maglie indossate da volti noti della tv e dello spettacolo, testimonial d’eccezione dell’omonima iniziativa nata per celebrare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in programma il 25 novembre. Maria Grazia Cucinotta, Paola Minaccioni, Francesco Facchinetti, Mirca Viola, Jimmy Ghione, Giada Colucci, Paola Iezzi, Sergio Assisi, Antonia Liskova, Marco Liorni, Orsetta Borghero, Michela Andreozzi, Giorgia Wurth, Federico Costantini, Syria, Rossella Brescia, Emanuele Propizio e Brenno Placido sono i vip che hanno deciso di scendere in campo per difendere i diritti delle donne, spesso vittime di maltrattamenti. Durante la giornata sono previsti diversi momenti di incontro e riflessione sul tema. In questa foto Francesca Inaudi.
“Liberi di essere“ è lo slogan che campeggia sulle maglie indossate da volti noti della tv e dello spettacolo, testimonial d’eccezione dell’omonima iniziativa nata per celebrare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in programma il 25 novembre. Maria Grazia Cucinotta, Paola Minaccioni, Francesco Facchinetti, Mirca Viola, Jimmy Ghione, Giada Colucci, Paola Iezzi, Sergio Assisi, Antonia Liskova, Marco Liorni, Orsetta Borghero, Michela Andreozzi, Giorgia Wurth, Federico Costantini, Syria, Rossella Brescia, Emanuele Propizio e Brenno Placido sono i vip che hanno deciso di scendere in campo per difendere i diritti delle donne, spesso vittime di maltrattamenti. Durante la giornata sono previsti diversi momenti di incontro e riflessione sul tema. In questa foto Francesca Inaudi.