"Maltrattamento di cani", due condanne a Caltanissetta

CALTANISSETTA. Un cacciatore nisseno, E. L., 66 anni, e un agricoltore di Santa Caterina Villarmosa, G. D. F., 85 anni, sono stati condannati dal tribunale di Caltanissetta al pagamento di multa per il reato di detenzione incompatibile di animali. I due uomini furono denunciati dalle guardie eco-zoofile di Lida e Wwf che avevano avviato le indagini (essendo loro riconosciute i poteri di polizia giudiziaria) coordinate dalla Procura nissena. Nel settembre 2010 le guardie effettuarono alcuni sopralluoghi in una baracca in lamiera fuori città, a Caltanissetta, dove risultavano detenuti cinque cani da caccia in pessime condizioni igieniche all'interno di ricoveri inadeguati. Ora il Tribunale ha condannato il cacciatore a 700 euro di ammenda . Il secondo caso risale al febbraio scorso: in un cortile adiacente a un'abitazione a Santa Caterina Villarmosa un pensionato deteneva un cane di razza molto anziano, in condizioni incompatibili con la sua natura, cagionandogli gravi sofferenze e senza nutrirlo. L'imputato è stato condannato a mille euro di ammenda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati