Milano, sciopero degli avvocati: processo per Riina rinviato

Il "capo dei capi" imputato per un omicidio del 1992 nel capoluogo lombardo. Prossima udienza fissata per il 26 gennaio

MILANO. E' stato rinviato, a causa dello sciopero dei penalisti in programma da ieri a venerdì, al prossimo 26 gennaio il processo milanese a carico del 'capo dei capi' di Cosa Nostra, Totò Riina, imputato per un omicidio avvenuto nel '92 nel capoluogo lombardo.
I legali di Riina e dell'altro imputato, Carmelo Tasca, hanno infatti aderito all'astensione e l'udienza davvanti alla prima Corte d'Assise di Milano è stata aggiornata.
Il pm della Dda di Milano Marcello Musso nella scorsa udienza ha chiesto l'ergastolo con isolamento diurno per Riina e l'altro imputato, accusati dell'uccisione di Alfio Trovato, ammazzato in via Palmanova nel maggio del '92 su ordine, secondo la ricostruzione del pm, proprio di Riina. Il 26 gennaio la parola passerà alle difese e poi dovrà essere fissata un'altra udienza per la sentenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati