Sicilia, Qui Palermo

Pagelle, Ilicic migliore in campo

Lo sloveno incanta nella vittoria interna contro il Bologna. Bene anche la coppia di difensori centrali. Tzorvas salva i suoi sull'1-0

PALERMO.
Tzorvas 6,5 Molto bravo sulle due conclusioni di Kone, entrambe angolate. Si fa applaudire per un intervento su Raggi e per una serie di uscite in presa alta. Vede partire con un attimo di ritardo il tiro mancino con cui Ramirez accorcia le distanze alla fine.
Pisano 6 Un primo tempo difficile. Un po’ in difficoltà anche in situazioni semplici. Quando la partita si mette in discesa ritrova la giusta serenità. Il raddoppio del Palermo nasce un corner che Pisano si guadagna con una bella percussione sulla destra.
Cetto 6,5 Esperto, sempre sicuro di sé. Non sbaglia praticamente nulla. Governa la difesa, anticipa regolarmente Acquafresca e non concede spazi a Di Vaio. Una sicurezza e il suo affiatamento con Silvestre migliora partita dopo partita.
Silvestre 7 Una forza della natura. Prende tutte le palle di testa nella sua area e quando si presenta l’occasione fa centro anche nell’area del Bologna. Forse la sua migliore gara dall’inizio del campionato. Non sbaglia nulla e stavolta non commette leggerezze in fase di disimpegno.
Balzaretti 6 Non è ancora sui suoi migliori livelli, ma ci si sta avvicinando e soprattutto comincia a dare l’impressione di sentire sua anche questa squadra. Gli manca ancora qualcuno che lo lanci a sinistra, ma Zahavi e Ilicic ci provano spesso. Prova il gol con una battuta dal limite.
Acquah 6,5 Non è sempre lucidissimo con la palla al piede, ma il suo dinamismo, la sua forza fisica sono tra le migliori armi del Palermo in mezzo al campo. Macina chilometri partendo da destra, non concede nulla a Morleo ed è bravo all’occorrenza ad allungare la squadra.
Bacinovic 6 Gioca un tempo con grandissima intensità, cercando di arginare la tecnica e la rapidità di Ramirez. Fa il suo, anche lui è prezioso in fase di pressing e non dà respiro ai portatori di palla del Bologna. Nella ripresa cala un po’ e Mangia lo tira fuori per cambiare modulo.
Migliaccio 7 Una prestazione gladiatoria. Si fa subito male in uno scontro aereo con Perez e gioca con la testa fasciata. Tuttavia non si tira mai indietro e recupera una lunga serie di palloni. Bravo in fase di interdizione, gioca con grande attenzione anche quando c’è da impostare e serve a Ilicic una gran palla.
Ilicic 7,5 Un gran gol, una traversa, una serie di giocate di qualità che entusiasmano il pubblico del Barbera. Lo sloveno riesce finalmente a giocare una gara per intero con la stessa intensità. Nel finale sbaglia qualcosa ma per stanchezza. Non si risparmia anche in fase di contenimento.
Zahavi 6,5 Un gol da bomber consumato. Inizia l’azione, segue il tiro di Ilicic e segna in tap-in anticipando tutti sulla respinta di Gillet. Calcia bene anche il corner su cui fa gol Silvestre. Giocatore utilissimo per come si inserisce tra le linee avversarie e poi dà sempre tutto, mai un attimo di sosta.
Hernandez sv Parte bene, si sacrifica in fase di copertura e protegge con abilità un paio di palloni. Poi si fa male e lascia il campo in lacrime.
Lores 6 Gioca quasi tutta la gara in avanti. Non è una punta ma cerca di spingere e allungare la squadra con le sue serpentine. Ha buona tecnica, ma non ha capito che se tiene troppo la palla tra i piedi non ha speranze in Italia. Così la sua migliore cosa della gara è l’assist per Ilicic, quando appunto lancia nello spazio senza pensarci neppure un attimo.
Bertolo sv Si rivede e dà una mano quando la partita è già in discesa. Occorreva lottare su ogni palla e Bertolo lo fa con la solita generosità.
Aguirregaray sv Un quarto d’ora cercando di tamponare e spingere sull’esterno. Le sue doti di corsa si rivelano utili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati