Ucciso durante la rissa, gip convalida gli arresti

L'indagine sull'omicidio di Giovanni Rosselli a Palermo. Nessuno degli indagati ha voluto chiarire la dinamica dell'omicidio, non è stato ancora accertato chi abbia accoltellato e colpito alla testa con un vaso Rosselli

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Il gip ha convalidato gli arresti  delle cinque persone coinvolte nella rissa culminata  nell'omicidio di Giovanni Rosselli, 37enne palermitano  assassinato lunedì scorso durante un'accesa lite tra due  famiglie. Il giudice non ha ancora deciso se applicare agli  indagati - il fratello e lo zio della vittima e la ex cognata e  il padre e il fratello della donna - la misura della custodia  cautelare in carcere. Due degli arrestati sono piantonati in  ospedale: sono stati ricoverati per le ferite riportate durante  la rissa scoppiata inizialmente tra il fratello della vittima  Filippo Rosselli e l'ex moglie Rita Rosone. Nessuno degli  indagati ha voluto chiarire la dinamica dell'omicidio, non è  stato ancora accertato chi abbia accoltellato e colpito alla  testa con un vaso Rosselli. Per capire cosa sia accaduto saranno  decisivi l'autopsia e gli esami sui coltelli sequestrati dai  carabinieri. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati