Indignati, negli Usa oltre 100 arresti e 8 feriti

OAKLAND. E' di oltre 100 arresti ed otto feriti l'ultimo bilancio degli scontri di ieri ad Oakland tra le forze dell'ordine e i manifestanti di Occupy Wall Street.  Durante una manifestazione del tutto pacifica di circa 3.000 persone, almeno un centinaio di militanti, incappucciati e vestiti di nero, si sono allontanati dal resto del corteo, distruggendo tutto quello che avevano davanti. La Polizia ha quindi risposto con cariche, lacrimogeni e proiettili di gomma, ed è scoppiato il caos. Questa di Oakland è stata forse la manifestazione più violenta tra le centinaia organizzate in questi mesi in tutti gli Stati Uniti, sin da quando, la sera del 17 settembre scorso è scoppiata a New York la prima protesta contro l'avidità di Wall Street.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati