Racalmuto, oneri retroattivi, Lombardo annulla atto

RACALMUTO. Gli oneri di urbanizzazione non possono essere retroattivi. Lo ha stabilito il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la regione Siciliana. Un cittadino di Racalmuto, 21 anni fa, aveva ottenuto una concessione edilizia da parte del Comune per realizzare un fabbricato in contrada Arena ed aveva interamente saldato gli oneri concessori. Nel 1994, il commissario ad acta, nominato dall'assessore regionale al Territorio presso il Comune di Racalmuto, rideterminava l'ammontare degli oneri di urbanizzazione per anni dal 1990 al 1993. Sulla base di questo nuovo calcolo, il Comune chiedeva al titolare della concessione edilizia rilasciata nel 1990 l'adeguamento degli oneri di urbanizzazione con efficacia retroattiva. Il cittadino di Racalmuto ha però proposto, con il patrocinio dell'avvocato Girolamo Rubino, ricorso straordinario. Dopo il responso del Cga che stabilito che gli oneri di urbanizzazione non possono essere retroattivi, il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, ha annullato il provvedimento del Comune.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati