Regione, Lombardo: "Ideale andare avanti col Pd"

Nonostante l'alleanza con il Terzo polo, il governatore ha confermato che sarebbe un bene per l'Mpa riproporre lo schema dell'attuale maggiornaza. Il presidente ha parlato anche di trasporti. "La compagnia delle Isole si è aggiudicata il controllo della Siremar"

PALERMO. "L’Mpa è alleato al Terzo polo in Sicilia e a livello nazionale, anche se rispetto ai tre partiti che lo formano siamo un movimento regionale con caratteristiche e dinamiche interne differenti. Certo, l'ideale sarebbe un'alleanza che riproponga lo schema dell'attuale maggioranza che sostiene il mio governo (Terzo polo e Pd)". Lo ha detto il governatore della Sicilia e leader del Mpa, Raffaele Lombardo, conversando con i giornalisti a Palazzo d'Orleans. "Per governare ci vuole la maggioranza all'Assemblea regionale siciliana: sono pronto a sedermi a un tavolo con la maggioranza, se si trova un'intesa e ci sono i numeri per un governo politico si va avanti. Intanto questo governo sta lavorando e ha raccolto consensi, per esempio sulla finanziaria approvata in giunta e il disegno di legge sul decentramento amministrativo dimostra che stiamo procedendo sulle riforme". Lo ha detto il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, ripondendo ai giornalisti sulla richiesta ribadita oggi dal leader dell'Api Francesco Rutelli rispetto alla formazione di un governo politico alla Regione. "E' chiaro che se si andrà alle elezioni politiche anticipate in primavera, come dicono gli osservatori - ha aggiunto Lombardo - saremmo pronti a un'alleanza col Terzo polo. Quel che è certo è che in primavera si voterà per le amministrative e le elezioni a Palermo rappresentano un passaggio determinante anche nell'ottica complessiva delle alleanze e del governo della Regione". 


LOMBARDO SULLE AMMINISTRATIVE A PALERMO.  "Prima di esprimere una valutazione su Rita Borsellino, aspetto di capire cosa risponderà alla proposta che le è stata fatta di candidarsi a sindaco di Palermo. Certo, sul piano personale non posso che esprimere apprezzamento". "La candidatura di Caterina Chinnici a sindaco di Palermo è una ipotesi che ho letto sulla stampa, come quella di Francesco Musotto e di tanti altri. Certo, credo che la Chinnici, per il lavoro fatto anche sul disegno di legge per il decentramento amministrativo alla Regione, meriti stima e apprezzamento". 


LOMBARDO SU UNICREDIT.  E La Regione siciliana conferma la propria partecipazione nel capitale sociale di Unicredit, pari allo 0,5%. Lo afferma il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, che domani lo ribadirà all'amministratore delegato di Unicredit Federico Ghizzoni in un incontro a Milano.    "Con Unicredit - aggiunge Lombardo - discuterò di cosa intende fare per la Sicilia per consentire alle famiglie e alle imprese un credito più facile".


LOMBARDO SULLA SIREMAR. Si è parlato, inoltre, anche di trasporti. La Compagnia delle Isole, controllata da Salvatore Lauro e partecipata anche dalla Regione siciliana, si è aggiudicata il controllo della Siremar, la compagnia di navigazione (ex Tirrenia). Lo ha annunciato il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo.    "Abbiamo ricevuto dal commissario la comunicazione dell'aggiudicazione della gara - ha detto Lombardo in conferenza stampa - Eravamo rimasti gli unici in corsa, dopo il ritiro dell'altro concorrente". La Compagnia delle Isole è controllata dalla Mediterranea Holding Spa e l'operazione di acquisto si aggira intorno ai 69 milioni di euro, a fronte di finanziamenti da parte dello Stato di circa 55 milioni l'anno per 12 anni. Lombardo ha spiegato che la sede della società sarà a Palermo e che le navi che dovranno essere riparate saranno affidate allo stabilimento palermitano della Fincantieri. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati