Assunzione nella formazione, l'indagine si allarga

Riflettori puntati su docenti e tutor degli enti. Anche l'assessorato al Lavoro di Andrea Piraino dovrà verificare le attività degli enti finiti nel mirino per assunzioni fatte mentre il proprio personale veniva posto in cassa integrazione in deroga

PALERMO. Si allargano i controlli della Regione sulle nuove assunzioni negli enti di formazione, in particolare su docenti e tutor. Oltre all'assessorato guidato da Mario Centorrino anche l'assessorato al Lavoro di Andrea Piraino dovrà verificare le attività degli enti finiti nel mirino per assunzioni fatte mentre il proprio personale veniva posto in cassa integrazione in deroga.
Il doppio controllo, come prima conseguenza, ha costretto l'assessore Centorrino e il dirigente del dipartimento Ludovico Albert a revocare la circolare del 28 settembre con la quale davano disposizioni agli enti di formazione sulle procedure da seguire. Centorrino e Piraino, dunque, hanno firmato una nuova circolare che in parte modifica e integra quella appena ritirata. Il provvedimento prevede che "gli enti di formazione per i quali sono state attivate procedure di cassa integrazione in deroga dovranno presentare immediatamente agli uffici provinciali del lavoro competenti per provincia un elenco completo recante ogni necessaria informazione in ordine ai profili di inquadramento relativi al proprio personale per i quali è stata approvata la cig in deroga (in particolare se docenti/tutor l'indicazione delle materie insegnate negli ultimi due anni)".
Inoltre gli "enti che dovessero procedere a nuove instaurazioni di rapporti di lavoro, determinate dalla necessità di ricorrere a professionalità non presenti in organico dovranno avanzare richiesta agli uffici provinciali del lavoro dell'eventuale presenza di personale posto in cassaintegrazione in deroga i fini di una possibile assunzione temporanea dello stessop nel caso in cui il loro profilo corrisponda a quello richiesto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati