Cresce la raccolta dei lubrificanti usati a Palermo

PALERMO. Sono 1.708 le tonnellate di oli lubrificanti usati nel 2010 e raccolte nella provincia di Palermo, su un totale di 8.989 tonnellate recuperate nell'intera regione. Sono dati in crescita, diffusi dal consorzio obbligatorio degli oli usati (Coou) attraverso la campagna "CircOLIamo 2011-2012" presentata oggi a Palermo e che raggiungerà 44 province italiane. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio del ministero dell'Ambiente e del segretariato sociale della Rai. Lo scopo è sensibilizzare i cittadini sul tema del corretto smaltimento nel rispetto dell'ambiente.
"In 27 anni di attività l'89 per cento dell'olio usato raccolto dal Coou, pari a 4,53 milioni di tonnellate sull'intero territorio nazionale, è stato rigenerato producendo nuove basi lubrificanti, consentendo un risparmio di quasi 2,9 miliardi di euro, cioé 50-100 milioni di euro l'anno - ha detto Paolo Tomasi, presidente del consorzio - purtroppo la tentazione di smaltire impropriamente l'olio usato attraverso un deprecabile 'fai da te' è ancora presente, ma è un rifiuto pericoloso, basti pensare che, se versati in acqua, 4 kg di olio usato possono inquinare una superficie grande come un campo di calcio. Inoltre, i lubrificanti usati portano nelle falde dei veleni molto tenaci nel tempo, danneggiando gli impianti di trattamento comunali". Per evitarlo è possibile comporre il numero verde 800863048 per avere informazioni sul punto di raccolta più vicino.
Dai 4 milioni di tonnellate di oli rigenerati sono stati prodotti 2 milioni di tonnellate di oli base, "più del fabbisogno nazionale degli ultimi 4 anni, ma anche gasoli e bitumi - ha dichiarato Franco Barbetti, direttore tecnico operativo del consorzio - La parte restante (0,49 milioni di tonnellate) è stata ceduta ai cementifici, sostituendo combustibili e carbone. La componente inquinata, 27,5 mila tonnellate, è stata termodistrutta per evitare danni all'ambiente. Ciò che manca si concentra sia nel settore industriale, con lo scorretto utilizzo come combustibile, sia nel 'fai da te' in autotrazione, nautica e agricoltura".
Un occhio particolare sarà rivolto ai ragazzi delle scuole: per questo, dalle 9 alle 11 di oggi, fino al 6 ottobre, a bordo del tir del consorzio in sosta a piazza Castelnuovo, ci saranno incontri e attività pensati per gli studenti. Inoltre, domani, a partire dalle 10, nell'auditorium della scuola media Leonardo Da Vinci, il giornalista di Rai Educational Luca Pagliari, terrà lo spettacolo "One way - Una strada per il futuro", incentrato sul tema dell'educazione ambientale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati