Formazione, ecco i 38 enti sotto inchiesta

PALERMO. Ecco i 38 enti finiti nell’indagine dell’Ispettorato regionale al lavoro.Ial Cisl, Cefop, Enfap Sicilia, Anfe Sicilia, Enaip Sicilia, Iripa Sicilia, Unci Fp, Interefop, Enaip Palermo, Ciofs Fp Sicilia, Ecap Caltanissetta, Enfaga, Enaip Ragusa, Irfap, Iraps, Enaip Messina, Ecap Palermo, Centro siciliano per la formazione, Anfe Catania, Anapia Palermo, Ecap Trapani, Accademia Palladium, Ciapi di Priolo, Pro.Sca., Efal Messina, Movimento apostolico ciechi, Enaip Siracusa, Associazione culturale Alibi club, Cnos Fap, Ecap Agrigento, Evergreen consulting Srl, Ecap Messina, Geoinformatica, Endo Fap, Oda, Ecap Catania, Cosmopolis, Istituto regionale siciliano Fernando Santi. Nell’inverno scorso era scattata una prima indagine sugli enti gestori dei corsi di formazione tradizionale: la contestazione dell’assessorato riguardava la violazione dell’obbligo di bloccare le piante organiche ai livelli del 2008. Intanto ieri il Cga ha negato al Cefop la possibilità di essere riammesso al piano di formazione regionale e ottenere così i finanziamenti pubblici. Rinviata al 7 ottobre la decisione sullo stato di insolvenza dell’ente che ha 830 lavoratori tutti in cassa integrazione. Gia. Pi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati