E lo chiamano mobile: a Pechino il design che stupisce