Uccise il padre, condannato a 13 anni nel Siracusano

Pena con il rito abbreviato per Giuseppe Castiglia, 43 anni, commerciante di Solarino. La vicenda risale al 12 ottobre dell'anno scorso quando si presentò nel carcere di Cavadonna confessando l'omicidio

SIRACUSA. Dopo l'ennesimo rimprovero sparò per nove volte al padre, uccidendolo.
A distanza di quasi un anno, Giuseppe Castiglia, 43 anni, commerciante di Solarino (Sr), è stato condannato a 13 anni, con il rito abbreviato.
Il gup del Tribunale di Siracusa, Giuseppina Storaci, accogliendo la richiesta del difensore, l'avvocato Domenico Mignosa, gli ha riconosciuto le attenuanti generiche, considerate prevalenti sulle aggravanti. Il pm Martina Bonfiglio aveva invece chiesto la condanna a 16 anni.
La vicenda risale al 12 ottobre dell'anno scorso quando Giuseppe Castiglia si presentò nel carcere di Cavadonna, confessando che, poco prima, aveva aveva esploso nove colpi di pistola calibeo 9x21 contro il padre Salvatore, 69 anni, pensionato.
Era stato l'epilogo di un furioso litigio avvenuto alcune ore prima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati