Sulle piste ciclabili a Palermo si rischia di morire

Usare la bicicletta a Palermo è come camminare a piedi in mezzo alla strada. Si rischia di morire. Le piste ciclabili realizzate sui marciapiedi non sono sicure. Sono tracciati interrotti, stretti e a ostacoli, e sono vicino ai pedoni. I percorsi ciclabili dovrebbero essere realizzati su dei tratti stradali larghi min. 1.50 da utilizzare solo per le biciclette. Creare delle corsie preferenziali solo per l'uso delle biciclette, spazi dove adulti e bambini possano utilizzare le biciclette senza pericoli. Le piste ciclabili attuali non sono a misura di bambino. I bambini non hanno l'opportunità di abituarsi alla mobilità ciclistica. Le piste ciclabili dovrebbero essere separate dai marciapiedi riservati solo ai pedoni e dal traffico creando degli spazi. Esse dovrebbero essere un percorso protetto e riservato solo alle biciclette. L'obiettivo dovrebbe essere integrare auto, pedoni e ciclisti assicurando la sicurezza e gli spazi. Nella progettazione di una rete stradale per il percorso delle biciclette, bisognerebbe realizzare una rete stradale continua, sicura e per tutti, e che renda accessibile tutti i punti principali della città.
Anna Marchese

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati