Lampedusa, presenti solo 43 immigrati minorenni

Sembra tornata la tranquillità dopo l'incendio del cpt di contrada Imbriacola, la rivolta dei tunisini, le auto incendiate e il peschereccio rubato

LAMPEDUSA. Dopo l'incendio del cpt di contrada Imbriacola, la rivolta dei tunisini, le auto incendiate , il peschereccio rubato, a Lampedusa sembra tornata la tranquillità di un'isola perla del turismo e base di una flotta peschereccia che fornisce numerosi mercati italiani.
Nell' ex base Loran sono rimasti 43 migranti tutti minorenni. Non ci sono notizie su un loro prossimo trasferimento.
Il centro di accoglienza incendiato dai tunisini esasperati é stato ristrutturato e dopo le ultime ispezioni e la ratifica dei verbali, col genio civile, vigili del fuoco e coop "Lampedusa accoglienza" già questa settimana potrà ospitare 500 persone.
Ma il destino del centro preoccupa i lavoratori. Per ora in contrada Imbriacola e nell'ex base Loran sono impegnate solo 20 persone a fronte delle 130 normalmente utilizzate.
"Gli altri operatori - dice l'amministratore della Coop Cono Galipò - sono in ferie forzate. Aspettiamo di vedere cosa avverrà".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati